0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Come far brillare il tuo bagno: come pulirlo e igienizzarlo

16/11/2020

Pulire il proprio bagno con consapevolezza e scrupolo significa poter vivere una delle zone più importanti del proprio appartamento con la migliore igiene desiderabile. Ma come far brillare il proprio bagno? In che modo pulirlo correttamente ed evitando che si accumulino sporcizia, polvere e ragnatele?


​​​​​​​Prepararsi alla pulizia del bagno

​​​La prima cosa da fare per poter pulire opportunamente il bagno è certamente quella di “prepararsia tale attività. Per farlo, è consigliabile mettere da parte tutti quegli oggetti che si possono spostare con facilità (si pensi a quelli che sono appoggiati sui ripiani, o ai piccoli mobiletti con le ruote), avendo così un più diretto e comodo accesso a tutte le superfici da pulire. Nel frattempo, può essere una buona idea quella di versare della candeggina - o altro disinfettante apposito - nel wc, lasciando agire per tutto il tempo necessario.


Pulire nel giusto ordine

Introdotto quanto sopra, possiamo cercare di procedere con la pulizia nel giusto ordine: iniziamo con lo spolverare le superficie poste in alto, in maniera tale che l’eventuale sporcizia possa cadere sul pavimento, che spazzeremo in un secondo momento. Per far ciò, ed evitare di sollevare troppa polvere, ci si può aiutare con dei panni in microfibra.

Rimossa la polvere, si può procedere con la pulizia delle superfici attraverso l’uso di idonei detergenti. In questo frangente è sempre preferibile accertarsi di non utilizzare un unico detergente per ogni superficie, ma scegliere i prodotti più idonei per ogni tipo di materiale da igienizzare, e per ogni specifica condizione da trattare. Per esempio, se si dovesse notare della muffa negli angoli della doccia o del lavandino, sarà opportuno spruzzare una soluzione a base di disinfettante, da lasciare agire per qualche minuto. Altri prodotti saranno invece dedicati alla pulizia della rubinetteria, della ceramica, dei vetri del box doccia, e così via.


Come pulire le superfici del bagno

Ora che abbiamo condiviso una breve panoramica su questo tema, possiamo affrontare la pulizia del bagno in maniera più diretta, occupandoci di comprendere come pulire le diverse superfici che potresti trovare in questa stanza.

Cominciamo dai vetri e dagli specchi. Per poter lavare queste superfici è sufficiente usare una soluzione naturale a base di aceto bianco o, se non ti piace il suo odore, un mix di aceto di mele, acqua e bicarbonato. Se non hai tempo e voglia di realizzare un prodotto di pulizia naturale, puoi acquistare un detergente per i vetri e aiutarti con una spazzola lavavetri in gomma, che lascerà le superfici lisce e pulite. Tieni però conto che nel caso in cui il vetro non sia eccessivamente sporco, sarà sufficiente detergerlo con dell’acqua, senza l’aggiunta di alcun altro prodotto.

Se invece hai delle superfici in marmo, i migliori risultati potranno essere ottenuti passando del sapone neutro e dell’acqua distillata su di esse, aiutandoti con una spazzola di saggina. Una volta pulito e asciugato, passa una mano di cera d’api e, dopo qualche ora (meglio, la mattina successiva), procedi con la lucidatura mediante un panno di lana. Se dovessi notare che i trattamenti di cui sopra non sono stati sufficienti per poter rimuovere le macchie più tenaci, lascia agire della fecola e della trementina sulla superficie per qualche ora, procedendo poi con un adeguato risciacquo.

Passiamo dunque ai sanitari che, generalmente, sono realizzati in ceramica. La prima pulizia potrà essere effettuata con un panno inumidito, eventualmente integrato con dell’acqua ossigenata se dovessi renderti conto della presenza di macchie e ingiallimenti. In alternativa, puoi strofinare del limone o, per lo sporco più resistente, della candeggina. Se però il tuo problema è il calcare, allora una soluzione di succo di limone e sale potrebbe fare al caso tuo, usando poi una spugnetta abrasiva per poter rimuovere il tutto.

E per i pavimenti? In questo caso è sufficiente usare dei detergenti appositi per la pulizia di questa ampia superficie, che potrai acquistare in qualsiasi supermercato. Se però vuoi un prodotto naturale, puoi realizzarlo autonomamente unendo aceto di mele, alcol e qualche goccia di un olio essenziale profumato che possa conferire un gradevole odore. Lava con uno straccio e attendi l’asciugatura.

Occupiamoci quindi di tutte le parti in acciaio, per pulire le quali ci si rivolge generalmente al supporto di un anticalcare. In alternativa, puoi sempre aiutarti con l’immancabile aceto, lasciandolo agire per un paio di ore nel caso di sporco piuttosto ostinato. Quindi, rimuovilo con acqua tiepida e con un panno umido e… avrai una superficie finalmente brillante!

Infine, nel caso di pulizie di superfici in resina o materiale plastico (come alcune vasche da bagno), puoi cercare di ottenere una buona igiene attraverso l’uso di un detergente spray delicato, pulendo poi con un panno morbido. Sciacqua con dell’acqua calda e ricordati di agire con particolare delicatezza. Il rischio è infatti che usando panni e spugne abrasive venga rimosso meccanicamente il film superficiale che rende lucide queste superfici, rendendole porose.
​​​​​​​

Prevenire la nuova sporcizia

Terminata la fase di pulizia del bagno sarà opportuno impiegare qualche sforzo aggiuntivo per evitare che nuova sporcizia si accumuli troppo rapidamente in questo importante ambiente della casa.
È in particolar modo buona abitudine:
  • arieggiare frequentemente per garantire una opportuna ventilazione e contrastare la formazione della muffa, soprattutto ogni volta che si esce dalla vasca da bagno o dalla doccia;
  • asciugare la doccia con un panno dopo averla usata per evitare la formazione di calcare e muffa;
  • effettuare una pulizia quotidiana delle superfici, anche con un panno da asciutto, per poter evitare l’accumulo di residui che saranno poi più difficili da asportare;
  • usare cestini portabiancheria, portaspazzolini e altri accessori che possono dare una migliore sensazione di ordine e che faciliteranno le successive operazioni di pulizia.
#bagno #pulireilbagno #montanariceramiche #superficibagno