0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Gres porcellanato: caratteristiche ed effetti di un materiale protagonista

07/02/2020

Sempre più gettonato nella realizzazione di progetti di design per il bagno e altri ambienti della casa, il gres porcellanato è un materiale di riferimento per chi desidera unire la ricercatezza estetica con la solidità di un componente che non teme il passare degli anni e che, in virtù delle sue caratteristiche di resistenza alle alte temperature e agli urti, può ben soddisfare ogni ambizione.

Non solo: il gres porcellanato è oggi declinabile in tantissime varianti: dal gres porcellanato effetto
legno al gres porcellanato effetto marmo, passando per il gres porcellanato effetto pietra o, ancora, effetto cemento, il progettista di interni ed esterni potrà certamente trovare quel che cerca nei cataloghi delle migliori case produttrici.

Cos’è il gres porcellanato?

Possiamo definire il gres porcellanato come una ceramica a pasta dura e compatta, non porosa, colorata e personalizzabile con vari effetti e stili. Il nome stesso di questo materiale richiama alla mente delle persone le sue caratteristiche: “grès” indica infatti che la ceramica della piastrella è greificata, compatta e incredibilmente resistente.

Quali sono le caratteristiche del gres porcellanato?

Dal particolare trattamento dell’argilla ne deriva un materiale con bassissimi valori di assorbimento dell’acqua e – di contro – elevatissimi gradi di resistenza alla flessione. Il mix di queste specificità determina un materiale molto duro, che può resistere ad elevate tensioni e abrasioni prima di rompersi e deteriorarsi.

Perché conviene usare il gres porcellanato?

Leggendo attentamente le righe che precedono dovrebbe essere chiaro quale sia il motivo per cui il gres porcellanato è un vero e proprio punto di riferimento nell’arredo per interni e per esterni.

Si tratta infatti di uno dei materiali più resistenti agli urti, alle sollecitazioni, all’usura, alle scalfiture, alle macchie e agli agenti chimici che si potrebbe desiderare introdurre all’interno di un progetto di costruzione e di ristrutturazione di ogni ambiente, rendendo la scelta del gres porcellanato un vero e proprio investimento durevole nel tempo.

Gli effetti del gres porcellanato

Quanto abbiamo sopra rammentato deve tuttavia essere letto in integrazione con un ulteriore grande beneficio di questo materiale: la sua versatilità e, dunque, la possibilità di essere facilmente personalizzato.

Il gres porcellanato può infatti essere colorato in vario modo, e sulla sua superficie possono essere realizzati diversi effetti come – per citare i più frequenti – il legno, il cotto, il cemento, il marmo e la pietra. Il fatto che sia possibile ricreare gli effetti appena evidenziati con un elevatissimo livello di cura e di ricercatezza, rende il gres porcellanato l’ideale per un risultato di grande eleganza e adattabilità.

Chi per esempio ama uno stile classico può ben optare per un gres porcellanato che ricrei l’effetto parquet, riproducendo con elevata accuratezza i colori caldi e le venature del legno, ma senza la sua difficoltà nel mantenimento. Chi invece ambisce a disporre di uno stile più moderno tra le mura di casa può creare i giusti contrasti con il cotto e con il cemento.